SONDRIO Ospedale Civile - Ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

SONDRIO Ospedale Civile

Ospedali Nord Ovest > Regione Lombardia > Provincia Sondrio

Il contenuto della presente scheda è stato autorizzato dal Ministero per i beni e le attività  culturali e per il turismo ARCHIVIO DI STATO DI SONDRIO con numero di protocollo 2/2021  pubblicato al link:

http://www.assondrio.beniculturali.it/getFile.php?id=182


Nel 1718 era stato disposto un primo legato da parte del sig. Giovan Battista Sertoli per istituire a Sondrio un ospedale dei poveri e il suo esempio venne poi seguito da altri benefattori. La prima sede dell’ospedale era in una casa sulla sponda sinistra del torrente Mallero. Molto probabilmente l’ospedale dei poveri non entrò mai in funzione; la sede nel 1834 venne distrutta da una piena del torrente Mallero e i redditi del luogo pio furono convertiti in elemosine e in somministrazioni gratuite di medicinali agli infermi in stato di indigenza. Nel 1820 i sondriesi intrapresero l’iniziativa per l’erezione di un nuovo ospedale. Grazie a lasciti e donazioni la costruzione venne completata nel 1837 e l’ospedale iniziò la sua attività con una capacità di circa settanta posti letto e con un’amministrazione autonoma. Con lo statuto approvato con r.d. 5 gennaio 1889 l’amministrazione dell’ospedale venne affidata ad un consiglio formato da cinque membri nominati dal consiglio comunale. Secondo lo statuto le finalità principali dell’ente erano il ricovero, la cura e il mantenimento gratuito degli infermi poveri e anche l’accettazione di malati a pagamento. Nel 1956 l’ospedale venne ampliato con la costruzione di una nuova ala e fu completamente ristrutturato. Il 1° aprile 2003 con decreto n. 5435 del Presidente della Giunta di Regione Lombardia l’ospedale di Sondrio è diventato un presidio dell’Azienda ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna con la funzione di svolgere attività pubblica di ricovero e specialistica.


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu