LICATA Ospedale civile S. Giacomo di Altopasso - Ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

LICATA Ospedale civile S. Giacomo di Altopasso

Ospedali Isole maggiori > Regione Sicilia > Provincia Agrigento

La scheda deriva integralmente dal testo  “Ospedalità antica in Sicilia” del Prof. Mario Alberghina dell’Università di Catania che ben vent’anni fa ha svolto una ricerca su tutti gli Ospedali siciliani. Da noi contattato non ha esitato, oltre a farci dono del testo, a darci la completa disponibilità ad attingere al volume riportandone fedelmente i contenuti.
Vogliamo aggiungere che, fino ad ora, a parte la nostra iniziativa di raccogliere la storia degli ospedali italiani, il volume del Prof. Alberghina è unico nel suo genere.


L’”Ecclesia Sancti Iacobi de Licata de l’hospitali” è citata in un documento anteriore al 1177. Hospitale dei Cavalieri ospedalieri di San Giacomo d’Altopascio o del Tau (San Giacomo apostolo patrono di Altopascio in Lucca). L’Ordine fu soppresso nel 1587. In città un Ospedale degli Incurabili fu fondato nel 1640, con una somma di denaro lasciata da Bonaventura Murchio.
L’antico cenobio benedettino, accanto alla chiesa di Santa Maria la Vetere (sec. XIII-XVIII), successivamente passato ai Frati Minori Osservanti nel 1580, sotto il cimitero, fu requisito dal Comune nel 1869 per essere trasformato in nuova sede dell’antico ospedale S. Giacomo. Attualmente la struttura è sede degli uffici INPS e parzialmente in abbandono.
Il nuovo ospedale ”S. Giacomo d’Altopasso” è in contrada Cannavecchia.

 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu