MORTARA Ospedale civile già Ospedale S.Ambrogio - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

MORTARA Ospedale civile già Ospedale S.Ambrogio

Ospedali Nord Ovest > Regione Lombardia > Pavia provincia


Ringraziamo l'Amministrazione ospedaliera ASST Pavia, ufficio URP, per l'autorizzazione alla pubblicazione dei dati riportati

https://www.asst-pavia.it/node/170


Centocinquant'anni fa la città inaugurava il suo Ospedale, il San'Ambrogio: il 6 settembre del 1856, sul terreno donato dal medico Cesare Bressa, si aprivano le porte del nuovo edificio che andava a raccogliere l'eredità della Congregazione della Carità, i cui compiti erano l'assistenza dei poveri e sanitaria.
I lavori erano cominciati tre anni prima, nel 1853, quando grazie ai lasciti dello stesso Bressa - medico che aveva esercitato anche negli Stati Uniti all'epoca del Far West - e di Giuseppe Cotta Ramusino, Carlo Giuseppe Rossi, Luigi Cantoni e Gaudenzio Bertolli, fu possibile pensare ad una nuova sede che sostituisse quella vecchia, in contrada di Loreto.
La storia dell'Ospedale comincia da 12 letti che diventarono 40 alla fine degli anno Venti, grazie alla donazione della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde unita al contributo di tanti benefattori mortaresi che vollero donare alcuni dei loro beni nel corso degli anni. Altri lasciti consistenti si ebbero fino al 1959: per oltre un secolo quindi l'Ospedale fu aiutato e sorretto dai mortaresi

 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu