PITIGLIANO Ospedale Francesco Petruccioli - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

PITIGLIANO Ospedale Francesco Petruccioli

Ospedali Centro > Regione Toscana > Grosseto e provincia

Le informazioni di questa scheda derivano dal SIUSA
Il Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche, noto con l'acronimo SIUSA, si propone come punto di accesso primario per la consultazione e la ricerca del patrimonio archivistico non statale, pubblico e privato, conservato al di fuori degli Archivi di Stato.
Andate alla sezione link per maggiori informazioni relativamente alle competenze e copyright



https://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?TipoPag=prodente&Chiave=31413&RicProgetto=reg-tos


Istituito, con la denominazione di Spedale di Santa Caterina, con sovrano rescritto nel 1783 per volontà del Granduca Pietro Leopoldo, nel quadro della riforma del sistema ospedaliero toscano, utilizzando le rendite di preesistenti benefici della zona per il suo mantenimento; fu a lungo di modeste dimensioni. Nel 1840 venne fuso insieme ad un altro antico ospedale, quello di S. Antonio, sotto la denominazione di Spedale della Misericordia: intorno a quell'epoca disponeva di 20 posti letto ed era diretto dal medico condotto con la qualifica di "infermiere".
A seguito della accettazione del lascito testamentario dell'Ing. Francesco Petruccioli, di antica famiglia pitiglianese  con deliberazione del 4 luglio 1923, esso assunse il nome di "Ospedale O.P. Francesco Petruccioli" e sistemato in nuovi locali. . Quando le opere pie passarono in gestione all'Ente comunale di Assistenza, anche l'ospedale Petruccioli fu gestito dall' E.C.A. di Pitigliano. Nel 1964 ottenne l'autonomia amministrativa, e divenne Ente Ospedaliero con D.P.R. 14 gennaio 1969, n. 551.



 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu