QUARTO ex Ospedale psichiatrico - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

QUARTO ex Ospedale psichiatrico

Ospedali Nord Ovest > Regione Liguria > Genova provincia



Il contenuto di questa scheda proviene dal sito dell'agenzia giornalistica online "
https://www.abanews.it " ed è frutto del lavoro dello stesso Direttore, Gianfranco Sansalone, che ha consultato migliaia di scatoloni contenenti " la storia della psichiatria Ligure ".


https://abanews.it/storia-ed-evoluzione-dei-4-manicomi-genovesi/


La struttura di Quarto, aperta nel 1895, fu tra le prime ad assorbire gran parte dei pazienti trasferiti dal vecchio istituto di Via Galata, oltre ad alcuni provenienti dal San Raffaele di Coronata, dalla Spezia e Mondonuovo a San Francesco d’Albaro. Sin dai primi anni di vita dovette dunque far fronte a problemi di eccessivo affollamento. Risale al 1904 una lettera del direttore Lugi Maccabruni alla Provincia, in cui si denunciava l’insufficienza della struttura per ospitare tutti i degenti, che ormai erano più di 2 mila.
Il loro numero, tuttavia, negli anni successivi è destinato a crescere ancora. Nonostante tra il 1911 e il 1913 parte dei pazienti fosse stata trasferita nel neonato istituto di Pratozanino, gli anni ’10 vedono un deciso, ulteriore affollamento delle strutture. In particolare a seguito del primo conflitto mondiale, la struttura di Quarto occupa diversi soldati di ritorno dal fronte, traumatizzati dalla guerra.
Col passare degli anni, Quarto assume sempre più le funzioni di “ospedale”, occupandosi della cura dei disturbi acuti, mentre a Cogoleto vengono ospitati pazienti cronici, in genere più tranquilli e gestibili. Il 17 novembre 1927 la Giunta provinciale amministrativa di Genova approva il “Regolamento speciale dell’Ospedale psichiatrico provinciale”, che decreta l’accorpamento degli istituti di Quarto e Cogoleto nell’”Ospedale psichiatrico provinciale di Genova”, denominazione che sostituisce quella di “manicomio”. I due istituti vanno così a formare “un unico organismo assistenziale” con sede a Quarto, il cui personale può essere spostato a discrezione della direzione. In quegli anni, oltre a “manicomio”, spariscono dagli atti ufficiali altri termini ritenuti offensivi come “demente”, “cretino”, “mentecatto” o “alienato”, fino a quel momento utilizzati regolarmente. Piccole grandi rivoluzioni che testimoniano una progressiva “umanizzazione” dei malati.



Atri Url dove poter trovare informazioni :


https://www.ilsecoloxix.it/genova/2012/09/11/news/quarto-viaggio-nell-ex-ospedale-psichiatrico-1.32624110

In attesa di autorizzazione:


http://www.cartedalegare.san.beniculturali.it/index.php?id=186&navId=0


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu