COURGNE’ Ospedale Civile - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

COURGNE’ Ospedale Civile

Ospedali Nord Ovest > Regione Piemonte > Torino provincia



Questa scheda è stata resa possibile dall'interessamento della Direzione Medica di presidio che, nel 2019, dopo essersi presa l'impegno di aiutarci, ha recuperato un piccolo stampato ma, per noi, di grande valore.



Nel 1510 il Comune diede ai Frati Minori Osservanti di Torino la sede per un ospedale. Nel 1746 la contessa Vittoria Cizaletti San Martino fece una donazione alla congregazione di carità che permise al Comune di attrezzare una camera a due letti. L’assistenza era fornita a turno da alcune famiglie di Courgnè.
Nel 1748 le camere diventarono 2 con quattro letti in un edificio vicino la parrocchia.
Nel 1775 veniva acquistato un altro corpo di fabbrica ed i letti diventarono 10. Nel 1780 veniva eretta apposita cappella di San Ludovico benedetta il 4/9/1781. Con una successiva donazione del re Carlo Emanuele nel 1781 fu possibile erigere un nuovo edificio per l’ospedale;  il trasferimento avvenne nel 1785.
L’ospedale dei poveri infermi con otto letti fu aperto grazie le suore riformate di San Vincenzo de Paoli, inviate a Torino nel 1873 dal canonico Giuseppe Cottolengo. Vi era allora anche una sezione di maternità per gli esposti. Nel 1905 fu costituito il ricovero per i poveri vecchi presso l’ospedale trasferitosi nel 1927 nella ex casa Signorelli. Nel 1939 fu inaugurato il nuovo ospedale progettato dall’ingegner Corrado Gay.




 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu