PRATO Ospedale Misericordia e Dolce - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

PRATO Ospedale Misericordia e Dolce

Ospedali Centro > Regione Toscana > Firenze provincia

Questa scheda ci è stata suggerita dall’Archivio di Stato di Prato che ha fornito anche gli estremi dell’inventario storico dell’ospedale che potete scaricare da questo link :

https://inventari.san.beniculturali.it/inventari/852/pdf

http://www.archiviodistato.prato.it/accedi-e-consulta/aspoAuth001/scheda/IT-ASPO-SP00001-0000054/Ospedale-della-Misericordia-e-Dolce-di-Prato#n


L’ Ospedale della Misericordia è una struttura del XIII secolo posto in via Dolce de' Mazzamuti, colui che fondò l'istituzione.
L'Ospedale della Misericordia e quello del Dolce nascono, come i primi spedali medievali, come ospizi per le persone meno abbienti mentre il fattore luogo di cura era relegato in secondo piano. Ci si affidava alla sorte di Dio, in condizioni igieniche molto scarse.
Così nel 1218 anche Prato, ebbe il suo ospedale che nacque come orfanatrofio e operò fino al 1554 quando fu annesso, per volere di Cosimo I dei Medici, all'ospedale del Dolce, dopo i saccheggi subiti da quest'ultimo del  sacco di Prato del 1512.
L’Ospedale della Misericordia e Dolce fu Istituito nel 1545 dall'unificazione, voluta dal granduca Cosimo I Medici, dei due maggiori ospedali cittadini, e venne sottoposto al controllo del Comune di Prato. Il Comune amministrò l'ospedale fino alla fine del sec. XVI quando il governo passò ai Capitani dell'Ospedale di Santa Maria del Bigallo di Firenze. L'ospedale continuò le attività si assistenza agli infermi e di accoglienza ai bambini abbandonati che era stata propria dei due più antichi istituti. Nel 1788 Pietro Leopoldo, dopo aver assegnato all'ente le rendite del soppresso monastero di Santa Caterina di Prato, ordinò che la giurisdizione sopra l'ospedale tornasse al Comune. nel 1895, quando il fenomeno dell'abbandono aveva ormai assunto proporzioni meno drammatiche, l'ospedale cessò l'attività di orfanotrofio, raccolta da altri istituti cittadini. L'ente ospedaliero è tutt'oggi attivo.
Situato nei pressi del monastero di San Niccolò, l'Ospedale della Misericordia e Dolce di Prato è stato ampliato nel secolo scorso con una struttura moderna fino al 2014 quando è nato il nuovo Ospedale di Prato.

fonti: Francesca Carrara, Maria Pia Mannini, "Lo Spedale della Misericordia e Dolce di Prato. Storia e collezioni", Masso delle Fate, Firenze, 1993.


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu