NAPOLI Ospedale Sant’Eligio - Ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

NAPOLI Ospedale Sant’Eligio

Ospedali Sud > Regione Campania > Napoli città > Quelli "Santi"

Le informazioni su questo ospedale provengono da 2 siti

https://www.oltreirestinews.it/gli-ospedali-a-napoli-al-tempo-del-borbone-ii-parte/
https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Sant%27Eligio_Maggiore


Destinato alle donne affette da malattie acute e regolato dai frati di San Giovanni  di Dio.
Fondato  nel 1270, insieme alla chiesa gotica, godette della protezione e dei privilegi reali, prima sotto Giovanna I d'Angiò e, successivamente, sotto Giovanna II d'Angiò ed Alfonso I d'Aragona.
Nella prima metà del XVI secolo, il viceré spagnolo Don Pedro de Toledo vi fondò l'Educandato femminile, affidandolo  alle  suore di Santa Caterina e Spinacorona,  chiamato conservatorio per le vergini, dove le fanciulle erano istruite al servizio infermieristico presso l'annesso ospedale (restaurato tra il 1770 e il 1780 dagli ingegneri Bartolomeo Vecchione e Ignazio di Nardo, che ne progettò la facciata neoclassica su piazza Mercato). Sul finire del XVI secolo alle attività benefiche dell'educandato e dell'ospedale si aggiunse l'attività di banco pubblico.
Nel 1806 durante il decennio francese, parte dell’edificio  fu trasformato in caserma ma l’ospedale rimase.

Naturalmente se chi legge ha notizie e/o contatti da suggerire non esiti ad inviarne comunicazione alla email :

ospedaliditalia@gmail.com


Ogni concreto aiuto ricevuto verrà poi riportato nella scheda di presentazione


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu