ROVIGO Casa di cura S.M. Maddalena - Ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

ROVIGO Casa di cura S.M. Maddalena

Ospedali Nord est > Regione Veneto > Rovigo e provincia

La pagina del  sito istituzionale, raccoglie, sotto forma di elenco, i punti salienti della storia della Casa di Cura.


https://www.casadicura.it/j21/index.php?option=com_content&view=article&id=10&Itemid=144


1 Settembre 1950:
Inizia l'attività ospedaliera della Casa di Cura "S. Maria Maddalena" ad opera di Francesco Pellegrini, primario chirurgo ospedaliero fin dal 1930. La famiglia Pellegrini, originaria del padovano, annovera una lunga tradizione di medici chirurghi. A cominciare da Pietro (1752 - 1851, cerusego nella Repubblica Veneta) ad Antonio, padre di Francesco, fondatore e primario dell'ospedale di Conselve fino al 1917. Altro socio fondatore era il Dr. Ermes del Vecchio, medico ortopedico e amico di Francesco. Il nucleo centrale era costituito da 3 piani di 560 metri quadrati ciascuno e ospitava 50 posti letto.
15 Ottobre 1951:
La casa di cura conta già 75 posti letto: 40 in Chirurgia, 25 in Medicina e 10 in Ostetricia e Ginecologia.
14 Novembre 1951:
In seguito all'alluvione del Po, la Casa di Cura, trovandosi tra le due rotte di Malcantone di Occhiobello e di Paviole di Canaro, venne inondata da oltre 2 metri d'acqua. Il seminterrato e il piano rialzato, con tutti gli ambulatori, furono completamente sommersi.
15 Febbraio 1977:
Muore il Dr. Francesco Pellegrini, mentre era ancora in piena attività.
1982:
Il Prof. Franco Pellegrini, figlio del fondatore, diviene chirurgo responsabile della Casa di Cura, in seguito anche presidente dalla Società. Inizia l'opera di rilancio della struttura, dopo un lungo periodo di declino.
8 Febbraio 1992:
Viene inaugurata la nuova "Ala Ovest" della casa di cura, costituita da un complesso di 4 piani di 350 metri quadri ciascuno.
1993:
Viene svolto il primo intervento di Videolaparocolicistectomia su una donna di 72 anni.
1999:
Vengono completamente ristrutturate e riammodernate le 2 sale operatorie, portandole a standard tecnologicamente più elevati e di maggiore sicurezza per i pazienti.
2000:
Viene introdotta l'unità operativa di Recupero e Riabilitazione Funzionale.
23 Settembre 2000:
Viene celebrato il cinquantesimo anniversario della Casa di Cura. Nell'occasione il Senatore Giulio Andreotti, posa la prima pietra dando ufficialmente inizio ai lavori di costruzione della futura Ala Est inaugurata dopo tre anni
1 Gennaio 2004:
Viene attivata l'Unità Operativa di Day Surgery.
1 Settembre 2006:
Entra in funzione la nuova Piastra Radiologica (TC e RM).

Testi di riferimento :
Casa di cura S. M. Maddalena : un ricordo che dura 50 anni / Franco Pellegrini. - Rovigo : Minelliana, 2001. - 57 p., [10] c. di tav. : ill. ; 22 cm

Un ospedale di confine : la Casa di cura di S. Maria Maddalena dal 1950 ai nostri giorni / Carlo Cavriani. - Rovigo : Minelliana, [2000]. - 60 p. ; 28 cm

 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu