MANERBIO Ospedale Civile - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

MANERBIO Ospedale Civile

Ospedali Nord Ovest > Regione Lombardia > Brescia provincia



Ringraziamo la Direzione Generale della ASST Garda che, tramite l'ufficio URP , Marketing e Comunicazione ci ha autorizzato alla pubblicazione dei dati sottoriportati.


https://www.asst-garda.it/azienda/


Inizio ‘800 – Sorge il primo Ospedale, come casa di cura degli ammalati, per iniziativa di alcuni benefattori locali, intenti a sollevare le miserie degli avvenimenti politici dei tempi napoleonici.
La notizia perviene da una allocuzione che pronuncia nel 1840 il Dott. Molteni nell’apertura dell’Ospedale di Manerbio e dalla quale sappiamo pure che la pia opera è del principio del 1800 per elargizioni di uomini caritatevoli e caldi del vero amore per il loro paese.
Anno 1844 – Le Ancelle della Carità, dell’Ordine di S.Maria Crocifissa di Rosa giungono anche all’Ospedale di Manerbio per iniziare la loro meritevole opera di assistenza a coloro che soffrono.
Inizio ‘900 – L’Ospedale è diventato troppo angusto per i bisogni della popolazione sempre in aumento e si ventila il progetto della costruzione del nuovo ospedale, che possa servire non solo a Manerbio, ma anche agli altri Comuni della Bassa Bresciana.
Anno 1936 – Il Dott. Mario Tranchina giunge a Manerbio quale Medico Condotto ed insieme al comm. Emilio Antonioli affronta l’impresa ardua e rischiosa: il progetto viene affidato all’Ing. Gerardo Malagutti.
1° Gennaio 1940 – Il nuovo ospedale civile apre i battenti. E’ costato 2 milioni e mezzo circa.
Anno 1944 – In seguito ai continui bombardamenti, l’Ospedale Civile di Brescia deve sfollare i suoi degenti e l’Ospedale di Manerbio accetta un reparto chirurgico fino a giungere a ben 400 letti. Finita la guerra e ritornato tutto normale, l’ospedale viene sempre più abbellendosi e completandosi, sotto ogni aspetto.
8 Febbraio 1975 – con cerimonia semplice e solenne viene inaugurato il nuovo complesso ospedaliero che, su progetto dell’Ing. Luigi Pansera, si affianca su sei piani al vecchio fabbricato ed in parte lo sostituisce. Siano alla vigilia dell’accorpamento con gli Ospedali di Leno e Pontevico e Manerbio esalta il suo ruolo di Ospedale di riferimento.


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu