sanatorio Villa Mazzacorati - ospedali d'Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

sanatorio Villa Mazzacorati

Ospedali Nord est > Regione Emilia Romagna > Bologna città

Questa scheda, per l'utilizzo,  risponde alle norme previste dall'Amministrazione


https://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1937/un_sanatorio_a_villa_mazzacorati


La settecentesca Villa Mazzacorati divenuta proprietà dell'Istituto Nazionale Fascista della Previdenza Sociale, viene adibita a convalescenziario antitubercolare (sanatorio dell'Opera Balilla) e centro di chirurgia pneumo-toracica.
All'interno dell'edificio principale è ricavato un vasto salone adibito a refettorio, mentre la serra “cedraia” è trasformata in rimessa per le auto.
Nel maggio 1941 sarà qui inaugurato un grande ospedale per i feriti di guerra. Il 14 febbraio 1945 un bombardamento aereo danneggerà gravemente la villa.
Fortunatamente i ricoverati saranno evacuati in tempo, grazie a una soffiata.
Dopo la guerra la struttura, restaurata dall'I.N.P.S., sarà intitolata al celebre anatomico medievale Mondino dé Liuzzi e diverrà, fino al 1970, la sede della Scuola di Specializzazione in Tisiologia.
Nel 1981 una parte dell'edificio sarà adibito a Centro civico del Quartiere San Ruffillo.


 
Dal passato al futuro... un viaggio nel tempo dei templi della salute
Torna ai contenuti | Torna al menu